noviembre 03, 2020 2 min di lettura

Avete mai considerato le vendite e gli acquisti di seconda mano come un buon metodo per non sprecare?

Pensateci bene: dare una seconda vita a quell’oggetto che da anni tenete inutilizzato nell’armadio o in cantina, vendendolo a qualcuno che guarda caso ne aveva proprio bisogno, è un beneficio per noi, che finalmente liberiamo lo spazio della nostra casa da un oggetto diventato inutile e ne guadagnamo anche qualcosa, e per gli altri, che trovano proprio quello che cercano a un prezzo molto più basso. 

Ma soprattutto è un beneficio per il Pianeta perchè in questo modo non mettiamo in circolo altro materiale e altro inquinamento

La moda inquina tanto, troppo. Se ti dicessimo che il mondo del fashion è una delle industrie più inquinanti del mondo, ci crederesti? Il modo in cui compri, la scelta dei capi e soprattutto la fine che fai fare ai vestiti che non usi più, hanno un impatto incredibile sul pianeta.

La gente compra quantità maggiori ad un ritmo sempre più veloce. Coloro che producono i capi vogliono essere in grado di metterli a disposizione nel minor tempo possibile. Queste necessità hanno dato vita alla  La gente compra quantità maggiori ad un ritmo sempre più veloce. Coloro che producono i capi vogliono essere in grado di metterli a disposizione nel minor tempo possibile. Queste necessità hanno dato vita alla fast mood, che si traduce in vestiti a prezzi ridotti e dalla qualità scadente, lavorati usando strumenti e agenti inquinanti, da lavoratori minorenni sottopagati. Capi che vanno a finire nella spazzatura troppo velocemente, senza essere riciclati. Il risultato è un impatto enorme e devastante sull'ambiente.

Secondo LaStampa, Per avere un’idea più chiara e corretta dell’effetto che la moda ha sull'inquinamento è necessario dare un’occhiata a certi numeri. Per questo ho deciso di creare una lista di punti riguardo agli impatti più considerevoli del mondo fashion:

  • Causa il 20% dello spreco globale di acqua
  • Provoca il 10% di emissioni di anidride carbonica
  • Responsabile per il 24% dell’uso di insetticidi
  • Colpevole per l’11% dell’uso di pesticidi
  • L’85% dei vestiti finisce in discarica
  • Solo l’1% dei capi viene riciclato o rigenerato.
  • Dal 2000 il consumatore medio acquista il 60% in più
  • Il settore vale 2,5 migliaia di miliardi di dollari a livello globale

Questi dati permettono di avere una fotografia chiara e drammatica della situazione attuale. Il mondo della moda, in termini di inquinamento, è dietro solo all'industria del petrolio e del gas. Non di certo un risultato del quale andare fieri.

@thatsecofriendly


Per fortuna, dall'altra parte, il settore della Second Hand è in crescita. Infatti, quello che in pochi sanno è che oggi ci troviamo di fronte ad una vera e propria economia dell’usato che in Italia vale 19 miliardi di euro (1,1 % di Pil) e che permette, un risparmio economico ma anche di impatto ambientale: volendo quantificare i benefici per l’ambiente che derivano dalla Second Hand Economy si parla di 16, 3 milioni di tonnellate di Co2e potenzialmente risparmiate dagli utenti di queste piattaforme.

 

Asia coronella
Asia coronella


Dejar un comentario

Los comentarios se aprobarán antes de mostrarse.


Ver artículo completo

I benefici del Carbone Attivo
I benefici del Carbone Attivo

mayo 28, 2021 2 min di lettura

Ciò che devi sapere sui guanti in plastica.
Ciò che devi sapere sui guanti in plastica.

abril 18, 2021 2 min di lettura

Inizia la rivoluzione ecologica con i guanti compostabili in lattice naturale!
Piante in casa e benefici
Metti una (o più) piante in casa e starai meglio

abril 15, 2021 2 min di lettura

Favorire la concentrazione, donare il buono umore. Scopri i Benefici di tenere una o più piante in casa.

Ricevi ora il 10% di sconto!